Materiali e attrezzature | Freni e bloccanti arrampicata e alpinismo


FRENI


[1] FRENI BLOCCANTI

Hanno lo scopo di assicurare l'arrampicatore in maniera automatica, infatti, se usati correttamente, non richiedono l'intervento di chi fa sicurezza per bloccare una caduta.
La corda che viene fatta passare al loro interno, in caso di una tensione nella direzione di caduta viene strozzata all'interno del freno, interrompendo istantaneamente una caduta.
Ne esistono vari modelli, dei quali i più diffusi sono il gri-gri e il cinch.
È importante considerare lo spessore della corda nella scelta del freno, in quanto non tutti i modelli si adattano alle corde più sottili (è il caso del gri-gri).
Va considerato inoltre che essendo immediato il bloccaggio della corda, non c'è dissipazione della forza della caduta sul freno, il che significa che tale energia viene scaricata sulla corda, portando ad un arresto molto più violento di chi si trovi a cadere, oltre che a una sollecitazione molto maggiore degli ancoraggi in parete. I freni bloccanti non sono dunque consigliati per l'attività alpinistica, in quanto le sollecitazioni sull'intera catena di sicurezza potrebbero portare al distacco di ancoraggi come nuts e friends.
Evitare di sopravvalutare le caratteristiche di questi freni pensando che possano esimere dalla massima attenzione, che è sempre obbligatoria.


[2] FRENI DINAMICI

Chiamati anche tuber, o molto più comunemente secchiello, sono attrezzi utilizzati per le manovre di assicurazione durante l'arrampicata. Grazie alla loro leggerezza, facilità d'uso, ma soprattutto al prezzo, sono uno dei sistemi di assicurazione più diffusi.
Sono molto semplici da montare, in quanto basta far passare la corda attraverso il secchiello formando un'asola, e passare poi attraverso quest'asola un moschettone che sia assicurato all'anello di servizio dell'imbrago o ad un altro ancoraggio sicuro. Il loro funzionamento è basato sull'attrito che si viene a creare tra la corda ed il sistema formato dal secchiello e dal moschettone.
A differenza dei freni bloccanti, quelli dinamici richiedono l'applicazione di forza, da parte di chi fa sicurezza, per bloccare la corda, il che significa che la buona regola della massima attenzione e della mano sempre ferma sulla corda a valle di chi scala, con questo freno è un'assoluta necessità.
È un freno che può essere usato ottimamente come discensore in caso di calata in corda doppia, e grazie al fatto che prima dell'arresto definitivo c'è un certo scorrimento della corda e dissipazione della forza, gli stimoli sulla catena di sicurezza e su chi si trova a cadere sono minori, per quanto la caduta risulti più lunga che non con un freno bloccante. I freni dinamici portano inoltre ad una minor usura della corda.


CURA E MANUTENZIONE

Fare attenzione a segni visibili di danneggiamento o a irregolarità nel materiale. Asciugare bene nel caso il freno sia umido o bagnato e testarne sempre il corretto funzionamento prima dell'utilizzo. Riporre in luogo buio e asciutto.



Indice materiali e attrezzature